Contattaci

Nevralgia ai denti
Cause e rimedi possibili

Orsini Medical Srl

La nevralgia ai denti è un disturbo che provoca un forte dolore a uno o più denti, che può irradiarsi anche ai tessuti circostanti, come la guancia, per coinvolgere persino l'orecchio, il collo e la testa. Si tratta di un'infiammazione o un'irritazione dei nervi dentali, che può avere diverse origini e richiedere interventi specifici.

Vediamo insieme quali sono le cause più comuni della nevralgia ai denti, i sintomi che la caratterizzano e i rimedi possibili per alleviare il dolore e risolvere il problema alla radice.

dolore denti


Le cause della nevralgia ai denti
Le cause della nevralgia ai denti possono essere molteplici e non sempre facili da individuare. Spesso il dolore è dovuto a una patologia del cavo orale, come:

• carie profonde: si tratta di lesioni della struttura dentale causate da batteri che producono acidi che erodono lo smalto e la dentina; se la carie raggiunge la polpa dentale, dove si trovano i nervi e i vasi sanguigni, si può scatenare una forte infiammazione e una sensibilità agli stimoli termici e meccanici

• malattie gengivali: prendiamo ad esempio la gengivite e la parodontite, che sono infiammazioni delle gengive e dei tessuti di sostegno dei denti, causate da una scarsa igiene orale e da fattori di rischio come il fumo, il diabete e lo stress; possono provocare sanguinamento, gonfiore, retrazione gengivale e mobilità dentale, oltre a dolore diffuso

• granuloma dentale: è una lesione infiammatoria che si forma alla radice di un dente devitalizzato o cariato, in seguito a una necrosi della polpa; può essere asintomatico o causare dolore pulsante, gonfiore e fistole gengivali

• alveolite: è un'infiammazione dell'alveolo dentale, ovvero la cavità ossea in cui è inserito il dente; si verifica spesso dopo un'estrazione dentale, quando il coagulo di sangue che protegge l'alveolo si dissolve o si stacca prima del tempo, esponendo le terminazioni nervose; si manifesta con dolore intenso, alitosi e febbre

• ascesso dentale: è un accumulo di pus causato da un'infezione batterica a livello della polpa o dell'osso alveolare; può derivare da una carie profonda, da una frattura dentale o da una malattia parodontale; provoca dolore acuto, gonfiore, febbre e malessere generale

• cisti dentale: si presenta come una sacca piena di liquido che si forma intorno alla radice di un dente devitalizzato o incluso, come può accadere ai denti del giudizio; può essere dovuta a un'infezione batterica o a un trauma e può essere silente o causare dolore, gonfiore e difficoltà di masticazione

• bruxismo: è l'abitudine involontaria di serrare o digrignare i denti, soprattutto durante il sonno; può essere legato a fattori psicologici – ansia, stress – o a problemi di occlusione dentale; può provocare usura dei denti, mal di testa, dolori muscolari alla mascella e al collo e sensibilità dentale

• denti rotti o devitalizzati: i denti rotti possono essere fonte di dolore se presentano crepe o fratture che espongono i nervi dentali agli stimoli esterni; anche i denti devitalizzati, ovvero quelli in cui la polpa è stata rimossa per via di una carie profonda o di un trauma, possono dare fastidio se non sono stati sigillati correttamente o se sono stati infettati da batteri

• operazioni di chirurgia odontoiatrica: alcune operazioni, come l'inserimento di protesi o impianti dentali, possono causare una reazione infiammatoria dei tessuti circostanti, che si traduce in dolore e gonfiore; in genere si tratta di una situazione transitoria, che si risolve con il tempo e con l'uso di farmaci antinfiammatori e antibiotici

• impianti dentali mal posizionati: in questo caso si possono verificare delle compressioni dei nervi dentali o una reazione di rigetto da parte dell'organismo, causando dolore, gonfiore e mobilità dell'impianto.



I sintomi della nevralgia ai denti
La nevralgia ai denti si manifesta con un dolore intenso e lancinante a uno o più denti, che può variare di intensità e durata a seconda della causa scatenante.
Il dolore può essere scatenato o aggravato da alcuni fattori, come:
• il contatto con sostanze calde o fredde
• il consumo di alimenti dolci o acidi
• la masticazione o la pressione sui denti
• il movimento della mascella
• lo spazzolamento dei denti

Oltre al dolore, la nevralgia ai denti può essere accompagnata da altri sintomi, come:
• gonfiore della guancia o della gengiva
• rigidità della mascella o del collo
• dolore all'orecchio o alla testa
• alitosi e/o sapore sgradevole in bocca
• gengive rosse, infiammate o sanguinanti
• ipersensibilità dentale
• febbre o malessere generale


I rimedi possibili per la nevralgia ai denti
Il primo rimedio per la nevralgia ai denti è rivolgersi al proprio dentista di fiducia, che potrà effettuare una visita accurata e individuare la causa del dolore. A seconda del caso, il dentista potrà proporre diverse soluzioni, come:

• la rimozione della carie e l'otturazione del dente

• la devitalizzazione del dente infetto o danneggiato

• l'estrazione del dente compromesso o incluso

• il trattamento delle malattie gengivali con la pulizia dei denti e l'igiene orale

• la rimozione del granuloma, dell'ascesso o della cisti dentale con un intervento chirurgico

• la correzione dei denti rotti o fratturati con ricostruzioni o protesi

• la revisione degli impianti dentali mal posizionati

• la prescrizione di farmaci antinfiammatori, analgesici o antibiotici per alleviare il dolore e combattere l'infezione.


In attesa di recarsi dal dentista, è possibile adottare alcuni rimedi casalinghi per attenuare il dolore e il fastidio causati dalla nevralgia ai denti, come:

• applicare del ghiaccio avvolto in un panno sulla guancia interessata per ridurre il gonfiore e l'infiammazione

• sciacquare la bocca con acqua tiepida e sale per disinfettare la zona e favorire la guarigione

• usare un collutorio antisettico per prevenire la proliferazione batterica e migliorare l'alito

• assumere degli antidolorifici da banco, come paracetamolo o ibuprofene, seguendo le indicazioni del foglietto illustrativo

• evitare di masticare dalla parte dolorante e preferire alimenti morbidi e non troppo caldi o freddi

• evitare il fumo, l'alcol e le bevande gassate, che possono irritare ulteriormente i tessuti orali.

Cosa dicono i nostri clienti

Vuoi un preventivo o informazioni ?

Siamo a tua disposizione per ogni chiarimento o supporto, puoi chiamarci telefonicamente o contattarci tramite whatsapp cliccando i bottoni

+390652833951 WhatsApp

oppure inviarci la tua richiesta compilando il modulo con i tuoi dati

Riempi il modulo per inviarci una mail

     


Formula di acquisizione del consenso dell'interessato
Informativa Privacy Modulo ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679
Informativa Privacy Newsletter ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679
L'interessato acquisite le informazioni dal Titolare, presta il consenso per le finalità sotto riportate.

I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.