Contattaci

Come disinfettare gli spazzolini da denti
La guida pratica

Orsini Medical Srl

Lo spazzolino da denti è lo strumento principale che ci permette di prenderci cura della salute e dell’igiene dei nostri denti e della nostra bocca. E per poterlo fare al meglio, deve essere sempre perfettamente pulito.
A questo proposito ci chiediamo: siamo sicuri che ci sappiamo prendere cura anche dell’igiene del nostro spazzolino da denti? Ogni volta che lo utilizziamo, è perfettamente pulito?
Usare uno spazzolino sporco o con setole deteriorate può in primis ledere enormemente la sua efficacia e, in secondo luogo, può addirittura nuocere alla salute di bocca e denti.

Ecco perché abbiamo pensato ad una piccola guida pratica per una buona manutenzione degli spazzolini, per la loro disinfezione e per la loro corretta conservazione.
La pulizia dello spazzolino
Una cattiva manutenzione dello spazzolino può portare alla proliferazione di batteri e altri microrganismi che rappresentano un pericolo per la salute della bocca. Per questo è importante tenere a mente che il solo risciacquo dello spazzolino con acqua dopo l’uso non è sufficiente a garantirne l’igiene.
Per far sì che esso sia sempre efficiente e “sano” bisogna periodicamente effettuare delle operazioni di pulizia più accurate.
Eccone alcune che ti permetteranno di pulire e contemporaneamente disinfettare il tuo spazzolino.

• Pulizia con acqua ossigenata: metti in un bicchiere un pochino di collutorio e aggiungi acqua ossigenata; tieni lo spazzolino in ammollo in questa soluzione per un paio d'ore, quindi risciacqualo.

• Pulizia con bicarbonato: fai sciogliere del bicarbonato in un bicchiere d’acqua e immergi in questa soluzione lo spazzolino per due ore – puoi aggiungere anche del succo di limone che darà allo spazzolino un gradevole aroma.

bicarbonato e limone per spazzolino

• Pulizia con aceto: questa operazione di pulizia è raccomandata quando le setole dello spazzolino presentano macchie o lo sporco presente fra esse è particolarmente difficile da rimuovere. Anche in questo caso basta mettere in ammollo lo spazzolino per un paio di ore in una soluzione di acqua e aceto; questo lo renderà perfettamente pulito e igienizzato.


Come conservare lo spazzolino
Per prenderci cura del nostro spazzolino da denti a 360° dobbiamo seguire alcune semplici regole, che riguardano non solo la sua pulizia e disinfezione, ma anche il suo uso e la sua conservazione.
Di seguito ti presentiamo alcuni metodi utili per conservare correttamente lo spazzolino, rispettando semplici regole di buona igiene:

• conserva lo spazzolino manuale con le setole verso l'alto. Questa posizione permette all'acqua di scorrere verso il basso, consentendo loro di asciugarsi più velocemente e riducendo l'umidità residua

• evita di riporre lo spazzolino in un cappuccio protettivo. L'uso di un cappuccio, che può sembrare una protezione aggiuntiva, in realtà può creare umidità e favorire la formazione di batteri. Quindi è meglio lasciare lo spazzolino all'aria aperta per permettere una migliore asciugatura

• presta attenzione a non mettere a contatto le setole del tuo spazzolino con quelle degli spazzolini degli altri membri della famiglia, poiché questo può favorire la trasmissione di germi e infezioni

• mantieni lo spazzolino sempre asciutto per evitare che il calcare presente nell'acqua si accumuli sulle setole

• rimuovi immediatamente, sciacquando accuratamente, gli eventuali residui di cibo e di dentifricio dallo spazzolino dopo aver lavato i denti, poiché questi possono favorire la proliferazione batterica

• evita di riporre lo spazzolino troppo vicino al lavandino, poiché potrebbe essere contaminato dagli schizzi di detersivo e sapone. Meglio scegliere un luogo pulito e protetto da queste eventualità

• dopo essere stati malati, è consigliabile sostituire o disinfettare accuratamente lo spazzolino, poiché virus e batteri possono annidarsi tra le setole; ciò aiuta a prevenire una possibile reinfezione

• non utilizzare lo stesso spazzolino per troppo tempo per evitare la proliferazione dei batteri. Come raccomandato dai medici e dagli odontoiatri, è opportuno sostituire lo spazzolino almeno ogni tre mesi.






Come pulire lo spazzolino elettrico?


La pulizia regolare dello spazzolino elettrico è essenziale per mantenere l'igiene orale e prolungarne la durata. Ecco alcuni passaggi per pulire efficacemente uno spazzolino a batteria:

Rimuovere la testina dello spazzolino: dopo ogni utilizzo, rimuovere la testina dello spazzolino e sciacquarla sotto l'acqua corrente. Assicurarsi di eliminare tutti i residui di dentifricio e i detriti alimentari.

Pulire il manico: usare un panno umido o un tovagliolo di carta per pulire il manico dello spazzolino. Evitare di immergere completamente il manico in acqua, specialmente se non è impermeabile.

Asciugare la testina: dopo aver sciacquato la testina, scuoterla per rimuovere l'acqua in eccesso e lasciarla asciugare all'aria. È importante non conservare la testina in un contenitore chiuso quando è umida, per evitare la formazione di muffa o batteri.

Sostituire la testina regolarmente: le testine degli spazzolini elettrici devono essere sostituite ogni tre o quattro mesi, o prima se le setole si usurano o si deformano.

Pulizia approfondita periodica: periodicamente, è consigliabile immergere la testina dello spazzolino in una soluzione antibatterica o in aceto diluito per un'ora per una pulizia più profonda. Questo aiuta a uccidere i batteri che potrebbero accumularsi sulle setole. Dopo l'ammollo, risciacquare bene la testina sotto l'acqua corrente.

Cosa dicono i nostri clienti

Vuoi un preventivo o informazioni ?

Siamo a tua disposizione per ogni chiarimento o supporto, puoi chiamarci telefonicamente o contattarci tramite whatsapp cliccando i bottoni

+390652833951 WhatsApp

oppure inviarci la tua richiesta compilando il modulo con i tuoi dati

Riempi il modulo per inviarci una mail

     


Formula di acquisizione del consenso dell'interessato
Informativa Privacy Modulo ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679
Informativa Privacy Newsletter ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679
L'interessato acquisite le informazioni dal Titolare, presta il consenso per le finalità sotto riportate.

I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.